peta-'snake'-urla-a-louis-vuitton

Nel sostegno di ogni spigola e scarpa di pelle di serpente c’è un animale incline che provava difficoltà e preoccupazione e non amava morire. Ecco perché oggi il nostro “serpente” urlava fuori dal rivenditore Louis Vuitton a Londra.

Ciao, @LouisVuitton, @LVMH, riesci a sentire le urla?

I pitoni vengono sbattuti sul pinnacolo con martelli, sospesi con funi a carri armati e speronati tubi nelle loro bocche per gonfiarli con acqua.

Se i serpenti potessero anche piangere, lo farebbero.#StopStealingSkins pic.twitter.com/TmAuijIUu9

— PETA UK (@PETAUK) marzo 23, 2022

I serpenti non piangono all’interno del progetto in cui gli altri inventano, ma nell’occasione in cui ‘ Inoltre, potrebbe essere un suono angosciato e straziante. Guarda qui per te cosa succede ai serpenti che sono cresciuti per diventare accessori:

Un’indagine non troppo lunga in passato pubblicata da PETA Asia sui macelli indonesiani che forniscono pelli di serpenti per il proprietario di Louis Vuitton LVMH ha pubblicato orribili crudeltà sugli animali, mentre il gruppo picchiava i pitoni tutte le altre volte e tutte le altre volte sul pinnacolo con i martelli, li appendeva con funi ai cavalletti e ficcava tubi in bocca per gonfiarli con l’acqua. Le fotografie mostravano non più che la coda di un serpente che si muoveva mentre un lavoratore abbassava la pelle dell’animale con una lama di rasoio.

I serpenti gridano silenziosamente

Il rettile istruito che ha guardato il filmato ha confermato che è probabile che i pitoni contengano “coscienti in tutte le fasi” del tentato macello. Quale capacità è quella della bizzarra fisiologia dei serpenti, creerà alcuni membri ovunque da ore a settimane per morire dopo le soluzioni di massacro barbare del gruppo. Quella tecnica che contiene la maggior parte dei serpenti era apparentemente viva mentre il gruppo li scorticava e li sventrava.

E questa difficoltà? Di certo lo ha fatto. I rettili, reali come i mammiferi, sono sensibili alle difficoltà, ma di solito vengono mutilati senza alcun precedente piacevole o antidolorifico.

Questa “voga” sta alimentando una futura pandemia

Gli specialisti della conservazione hanno avvertito che le pratiche dell’industria delle pelli stravaganti sviluppano la probabilità di future epidemie, perché gli animali selvatici di cui si esaurisce sono nella maggior parte dei casi confinato e macellato in sudici prerequisiti – reali come sono nei mercati degli animali da abitazione – creando terreno fertile per agenti patogeni come il coronavirus non convenzionale.

Istruisci per i serpenti

Siamo stressati dal fatto che LVMH, il proprietario di Louis Vuitton, vieti le pelli stravaganti, come hanno già fatto Chanel, Jean Paul Gaultier, Carolina Herrera e altri designer. Il modo di procedere per la moda è privo di crudeltà e sono il principale progetto in cui – LVMH deve acquistare.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 + 10 =