etichette-per-alimenti-per-animali-difficili-da-decifrare

Non sono assolutamente di alta qualità ciò che ottengo dopo aver appreso le etichette degli alimenti per animali domestici. Cosa significa se viene detto quando il marchio dice che un alimento è “puro” o “naturale”?

It suona enorme quando il cibo del tuo cane o gatto è descritto come “puro” o “naturale”, non è vero? È semplice immaginare che mucche e polli contenti vengano allevati in modo sostenibile nella proprietà dell’agricoltore Jan. Ma le definizioni fedeli di questi termini in classifica non portano nulla a che fare con il modo in cui vengono allevati gli animali da fattoria o la qualità del cibo.

Agli occhi della Food and Drug Administration statunitense, il termine “puro” non ha una definizione ufficiale. È semplicemente un progetto che un alimento per animali domestici non occupa sapori, colori o conservanti artificiali. L’Affiliation of American Feed Regulate Officers (AAFCO), un’organizzazione commerciale che sviluppa i requisiti nutrizionali e le definizioni degli ingredienti per i pasti per animali domestici, afferma che un alimento o ingrediente “puro” è quello che è reso più efficace da fonti vegetali, animali o estrattive e non è mai sempre prodotto da o area ad un corso chimicamente sintetico di. Gli alimenti descritti come puri possono anche semplicemente non occupare una cosa fatta dall’uomo, tranne che in porzioni che possono anche accadere inevitabilmente durante l’occupazione. L’AAFCO afferma che il termine “puro” deve essere convenzionale più efficace per dire prodotti quando le sostanze totali – senza contare le vitamine sintetizzate chimicamente, i minerali e altri nutrienti designati – soddisfano questa definizione.

Per quanto, nessuna regola disciplina l’utilizzo dell’avviso “naturale” sulle etichette degli alimenti per animali domestici. Il termine “naturale” si riferisce ancora alle condizioni in cui era stata coltivata la vita vegetale o erano stati allevati gli animali. In generale, i cibi che si dicono naturali possono anche semplicemente non contenere sostanze che potrebbero forse essere geneticamente modificate o prodotte utilizzando fanghi o radiazioni, o che contengono sostanze sintetiche di alta qualità. Sopportano inoltre di essere liberati da solfiti, nitrati e nitriti. I prodotti etichettati come “naturali” non possono occupare sostanze non naturali se è possibile trovare fonti naturali.

È enorme dare un’occhiata ai pasti che soddisfano gli ideali che desideri per il regime alimentare del tuo animale domestico, ma nutrire un regime alimentare “naturale” o “puro” non è assolutamente contro la contaminazione. Se in realtà devi decidere di prendere il controllo di ciò che è esattamente per il cibo del tuo animale domestico, la strategia migliore è quella di contattare il produttore – i file di contatto devono essere nel segno – e chiedere esattamente cosa si intende con i termini “puro ” o “naturale”.

Extra su Vetstreet:

    • Proteine ​​alimentari per animali domestici: perché sono molto necessarie per il tuo gatto e il tuo cane

10 Alimenti umani malsani per animali domestici

Frutta e verdura per animali domestici più accattivanti e peggiori

  • Potrebbe anche interessarti...

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    1 × 3 =