appello-peta:-consenti-al-popolo-ucraino-e-ai-loro-animali-un-porto-sicuro-nel-regno-unito

Da quando la Russia ha invaso l’Ucraina e continua ad assalire, centinaia di migliaia di persone sono fuggite dal paese. Molte persone già traumatizzate stanno affrontando l’improbabile risoluzione di lasciare gradualmente i loro amati animali a causa del protocollo per il movimento non commerciale di animali associati nell’UE.

PETA chiede l’allentamento delle restrizioni in modo che gli animali che dipendono completamente dai loro guardiani per la sopravvivenza non siano separati dalle loro famiglie e lasciati morire.

Animali lasciati senza fretta alle frontiere

È molto improbabile che i rifugiati notino le recenti linee guida per l’introduzione di animali associati nell’UE e nel Regno Unito in un racconto della guerra. Richiedono che animali come cani e gatti siano vaccinati e dotati di microchip e che mantengano un sangue dannoso per controllare la rabbia – e un’ottima quantità di animali non soddisfa i criteri.

PETA UK è ricevendo rapporti diversi sul metodo ai confini dell’Ucraina. Nella maggior parte dei casi, è evidente che gli animali che viaggiano con i loro tutori non sono ammessi nell’UE a meno che non siano almeno dotati di microchip o tatuati e vaccinati contro la rabbia. Un esame del sangue nella maggior parte dei casi richiesto per l’ingresso è più adatto a essere rinunciato in determinate nazioni se l’animale sarà posto in condizioni di quarantena a destinazione.

Quale capacità, un ottimo affare di animali vengono lanciati e abbandonati all’interno del confine che risiedono.

Cosa stanno facendo le entità PETA per motivare?

PETA UK ha inviato un lettera a George Eustice, segretario del conteggio per l’ambiente, il cibo e gli affari rurali, esortandolo ad allentare le restrizioni all’ingresso in modo che i rifugiati ucraini possano eventualmente entrare nel Regno Unito con i loro compagni animali. Le entità PETA in Germania e Francia affermano anche che hanno inviato lettere in cui si chiede all’UE di semplificare brevemente i requisiti di ingresso per gli animali da compagnia e, se lo si desidera, di predisporre ampie stazioni di quarantena per supportare la lotta contro i casi possibili di rabbia.

I compagni animali moriranno di fame e di sete a meno che non arrivi la motivazione

La marmellata è formosa e l’UE non deve trascurare che anche carichi di animali stanno soffrendo in questa emergenza e sono completamente dipendenti dalle loro famiglie umane per adorarli. Non pubblicheranno morti prolungate e spaventose se lasciate gradualmente a badare a se stesse.

Le vittime umane assediate stanno fuggendo dalle proprietà bombardate per proteggere se stesse e i loro animali. Nel filosofare per portare in salvo l’intera famiglia, gli animali devono anche essere autorizzati a seguire tutte le procedure in cui si trovano al confine nazionale.

Chiediamo al Regno Unito e all’UE di ridurre brevemente le restrizioni in modo che i legami familiari tra esseri umani e animali non vengano distrutti oltre alle loro case.

Dati su Regole Speciali di Persona Località nel mondo

Ci sono rapporti crescenti secondo cui l’Ungheria e la Polonia stanno introducendo animali meno sofisticati rispetto a diverse nazioni. La Polonia consente l’ingresso se i documenti di transizione vengono riempiti, anche quando è ancora a una certa distanza insistendo sulla vaccinazione contro la rabbia e sui microchip o sui tatuaggi. Il titolo a cui dare un’occhiata – un esame del sangue che potrebbe forse mostrare se un animale associato ha o meno anticorpi per una malattia esplicita – è più idoneo se l’animale sarà messo in quarantena a destinazione.

Secondo quanto riferito, l’Ungheria sta allentando ulteriormente i requisiti di accesso. Se le scartoffie di transizione sono stipate, i compagni animali sembrano in modo da poter entrare nel paese senza microchip o tatuaggio e senza la prova di una vaccinazione antirabbica o il titolo dai un’occhiata.

Siamo in grado di sostituire questa pagina con le notizie non appena le otteniamo.

Cosa puoi emanare

Ordinare gli animali in Ucraina esortando i funzionari esecutivi ad allentare le raccomandazioni del Regno Unito, consentendo l’ingresso agli amati compagni animali!

Per favore, accertati che il tuo feedback sia educato. Sii libero di utilizzare il testo sottostante come modello:

Molte persone già traumatizzate stanno affrontando l’improbabile risoluzione di lasciare i loro amati animali gradualmente a causa delle restrizioni ai confini. @DefraGovUK, per favore, abilita il popolo ucraino e i suoi animali al porto protetto all’interno del Regno Unito #AnimalsOfUkraine #StandWithUkraine

Condividere la nostra notifica potrebbe significare inoltre che potresti anche condividere i tuoi dati non pubblici con la piattaforma di social media scelta. Scopri di più qui.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × 2 =