il-video-di-una-donna-che-prende-a-calci-il-cane-scatena-l'indignazione-del-vicinato

Rina Graciliano, residente a Bakersfield, ha una videocamera Vivint educata nel vialetto della sua abitazione. Questa videocamera di sicurezza con rilevamento del movimento dovrebbe intitolare gli intrusi o segnalare ai proprietari della casa che è arrivato un visitatore. In febbraio 02, 2022, avvertì Graciliano di un’altra cosa: una signora che camminava con un canino vicino alla sua abitazione.

La videocamera Vivint ha catturato quella signora che urlava e prendeva a calci i suoi canini. Turbata da ciò che ha visto, Graciliano ha successivamente caricato le immagini di sorveglianza ora virali su Facebook, innescando una conversazione sugli abusi sugli animali.

Facebook

Le fotografie sconvolgenti degli autovelox richiedono un’offerta

Nel video, sentirai la ragazza urlare mentre prende regolarmente a calci i piccoli canini. Graciliano ha consigliato ABC 23 Recordsdata

è corsa fuori di casa non appena ha visto cosa cambiava in una digicam.

“Il video è stato preso dalla mia fotocamera del vialetto e non appena ho visto la notifica di qualche movimento sul mio cortile, l’ho subito aperto e poi ho visto la ragazza che prendeva a calci i suoi canini.”

Facebook

Graciliano ci ha provato il confronto con il suo vicino tuttavia si è trasformato in un insuccesso attribuibile a una barriera linguistica, ha menzionato.

“Sono corsa disponibile e ho cercato di studiare con lei, le ho chiesto perché si è trasformata in calci i suoi canini, tuttavia non si è tenuta in contatto con l’inglese, è cambiato in al barriera linguistica.”

Voglia comunque giustizia per i canini incerto su cos’altro assemblare, Graciliano noto come la gestione degli animali locale. Il canino maltrattato resta invece con la ragazza ripresa nel film.

Youtube

Molti di noi hanno bisogno che i canini siano portati lontano da qualcuno che lo adorerebbe a calci. I fan dei cani indignati in seguito hanno protestato all’esterno dell’abitazione della ragazza. Graciliano ha inoltre avviato un quartiere su Facebook, “NESSUNA SCUSA, FERMA L’ABUSO: Build the Yorkie!”

Se questo è cambiato o meno in un’incidenza una tantum o non più, ricorrendo a la violenza non è in alcun modo il riconoscimento. Senza dubbio non educa un cane nient’altro che paura e angoscia.

Cosa succede adesso?

Dopo l’incidente, la direzione degli animali ha affermato che la ragazza non ha comunque portato i canini lontano da lei poiché non ha avuto incidenti visibili. Nel radere al suolo, questa signora dovrà senza dubbio affrontare un prezzo per il reato minore, non più la detenzione nel mezzo del tempo.

Sign Anthony Raimondo, difensore criminale educato, consigliato Bakersfield Now

:

“Nelle frasi di vita giusta, a seconda del suo fascicolo , pubblica il culto che, in ogni caso, ottiene un qualche tipo di lezioni, forse un adorabile, forse un fascicolo criminale minore che potrebbe forse essere cancellato in seguito. Questo non è più il tipo di caso in cui qualcuno correrebbe alla detenzione nel mezzo.”

Pulito, Raimondo ha anche sottolineato che questo caso potrebbe forse essere un rischio per il distretto autorizzato a inviare un messaggio ai proprietari di case di cani che abusano di questo culto non sarà tollerato. I locali desiderosi sostengono senza dubbio di aver reso certa la loro dimora sull’argomento.

Gli aggiornamenti più recenti taggano la ragazza e il suo mantenimento della famiglia ha rifiutato di lasciare i loro cani. Contattare il dipartimento di polizia di Bakersfield o il dipartimento di polizia di Bakersfield con licenza del distretto di Kern per ulteriori dati su questo caso.

H/T: Bakersfield adesso

Immagine in primo piano: Facebook

3446397

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dieci − nove =